Iblis: cominciata udienza davanti al Gup, presenti i fratelli Lombardo

L'udienza verterà sull'ammissibilità dei verbali del neo pentito Giuseppe Mirabile, e di due ex assessori della giunta regionale, Andrea Vecchio e Marco Venturi

E' cominciata, davanti al Gup di Catania Marina Rizza, l'udienza preliminare per l'esame della richiesta di rinvio a giudizio nei riguardi del presidente della Regione Raffaele Lombardo e di suo fratello Angelo, deputato nazionale del Mpa, nell'ambito di uno stralcio dell'inchiesta Iblis su presunti rapporti tra Cosa nostra, imprenditori e politica.

Il governatore è in aula. A conclusione dell'indagine, era stato il gip a dire no all'archiviazione e a richiedere al pm di formulare l'imputazione contro Lombardo. L'udienza verterà sull'ammissibilità dei verbali del neo pentito Giuseppe Mirabile, e di due ex assessori della giunta regionale, Andrea Vecchio e Marco Venturi.

Quest'ultimo, che è stato per tre anni componente 'tecnico' dell'amministrazione Lombardo, ha rivelato di avere ricevuto, nel 2009, dal ''senatore Lumia la proposta di assumere l'incarico di assessore''.

Lo stesso esponente di Confindustria prima di accettare, ha rivelato di averne parlato con altri due leader dell'organizzazione degli industriali: ''Ivan Lo Bello e Antonello Montante e, d'accordo con gli stessi, si decise'' che la sua nomina potesse ''essere utile al progetto di legalita'''.

L'ex assessore alle Attività produttive dopo le dimissioni ha accusato il governatore di avere ''cercato di garantire gli interessi del sistema affaristico-clientelare, mettendo ancora di piu' la Regione nelle mani di mafiosi''. Il presidente Lombardo ha annunciato querele.

Il Gip Rizza ha già fissato il calendario del procedimento, prevedendo un'altra udienza per il 30 ottobre prossimo. Quel giorno potrà iniziare la discussione sulla richiesta di rinvio a giudizio o si darà, se ne ricorrerà il caso, a riti alternativi. I legali di Lombardo hanno gia' annunciato la possibile richiesta di giudizio abbreviato condizionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento