rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

De Luca condannato, interviene l'Ordine dei giornalisti di Sicilia

Ignazio De Luca, giornalista pubblicista, recentemente condannato dal Tribunale di Catania per fatti non attinenti all'esercizio della professione, è iscritto all'albo dei giornalisti del Piemonte. Su di lui l'Ordine di Sicilia non può dunque esercitare alcun potere

"Ignazio De Luca, giornalista pubblicista, recentemente condannato dal Tribunale di Catania a sei anni e tre mesi, con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici, per fatti non attinenti all'esercizio della professione, è iscritto all'albo dei giornalisti del Piemonte. Su di lui l'Ordine dei giornalisti di Sicilia non può dunque esercitare alcun potere; da tre anni siamo però in costante quanto purtroppo infruttuoso contatto con i colleghi piemontesi, perché De Luca, pur avendo trasferito formalmente la propria residenza in quella regione, vive e lavora nell'Isola". Lo comunica l'Ordine dei giornalisti di Sicilia, con riferimento alle notizie imprecise fatte circolare sulla vicenda De Luca.

"Il Consiglio - spiega - ha informato tempestivamente l'Ordine del Piemonte anche della recentissima condanna del pubblicista e soprattutto della sanzione, emessa a suo carico, dell'interdizione perpetua, che giustifica, ad avviso dell'Ordine siciliano, l'immediata cancellazione di diritto di De Luca, così come previsto dalla legge 3 febbraio 1963 n.69. La nota è stata inviata per conoscenza anche al presidente del Consiglio nazionale, Nicola Marini".

"L'Ordine di Sicilia ha sempre agito con la massima celerità e attenzione, - aggiunge - ma di fatto non ha alcun potere reale e diretto nei confronti del direttore del quotidiano online 'Laspiapress'. Il Piemonte è stato informato anche dell'attacco rivolto al Gip di Catania Francesca Cercone e della nota a sostegno del magistrato, emessa dall'Anm distrettuale, che sollecita le istituzioni professionali ad adottare provvedimenti contro lo stesso De Luca. Non è però l'Ordine siciliano a potere e dovere agire"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca condannato, interviene l'Ordine dei giornalisti di Sicilia

CataniaToday è in caricamento