I Siciliani Giovani inaugurano il "giardino Scidà" in un bene confiscato alla mafia

E' stata attivata una raccolta fondi per realizzare una casa-memoria con un centro di documentazione dedicato a Giuseppe Fava e Giambattista Scidà

Una rete di associazioni composta da Gapa, i Siciliani Giovani, Arci e fondazione Fava, gestirà un appartamento di 60 metri quadri con un giardino, rimesso a nuovo con l'impegno di tanti, in via Randazzo. Si tratta di un bene confiscato alla famiglia mafiosa dei Santapaola ed assegnato dal Comune ai volontari per progetti di carattere sociale. Si faranno qui percorsi didattici, per le scuole ed i ragazzi del quartiere, dedicati all'impegno antimafia. E' stata attivata una raccolta fondi per realizzare una casa-memoria con un centro di documentazione dedicato a Giuseppe Fava e Giambattista Scidà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento