Acireale, niente tasse comunali per 10 anni alle vittime di usura che denunciano aguzzini

Il consiglio comunale ieri sera ha approvato all’unanimità il “Regolamento per il sostegno alle imprese che hanno sporto denuncia nei confronti di atti di estorsione e usura”, che consiste in una serie di consistenti sgravi fiscali per gli imprenditori sotto scacco del racket

Il Comune di Acireale aiuterà le vittime di usura agevolando e sostenendo le imprese che si sottraggono al ricatto e denunciano gli atti criminali subiti. Il consiglio comunale ieri sera ha approvato all’unanimità il “Regolamento per il sostegno alle imprese che hanno sporto denuncia nei confronti di atti di estorsione e usura”, che consiste in una serie di consistenti sgravi fiscali per gli imprenditori sotto scacco del racket.

Gli esercenti di attività imprenditoriali, commerciali e artigianali del territorio di Acireale che si opporranno alle richieste estorsive e denunciano i danni subiti e fornendo all’Autorità giudiziaria elementi utili alla ricostruzione dei fatti e all’individuazione dei responsabili del reato, potranno usufruire dell’esenzione da tutte le imposte comunali, Tasi, Tari, Tosap, dall’imposta comunale sulla pubblicità, dai canoni idrici per un periodo di 10 anni e dai canoni di concessione dei posti dei mercati comunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo arrivati all’approvazione del regolamento che ci consentirà, come amministrazione, di dare un contributo e un segnale concreto di contrasto a queste attività criminali - ha dichiarato soddisfatto il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo- che sono strumento di arricchimento delle organizzazione mafiose e rischiano di danneggiare pesantemente imprenditori e professionisti. Abbiamo colto la proposta dell’Associazione antiracket acese, che da anni opera sul territorio e conosce queste problematiche da vicino, e il suggerimento di alcuni cittadini in campagna elettorale, e abbiamo voluto dare un sostegno ai cittadini che si trovassero ad essere vittima di estorsione e usura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento