menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'incrocio "anarchico" di piazza Ignazio Roberto, alto il rischio di incidenti

Nelle vicinanze del pericoloso incrocio nel quartiere Cibali si trova la scuola dell'infanzia "Federico De Roberto" di via Torresino

Sette le strade che si incrociano, con automobili che impazzano da tutte le direzioni senza alcuna regolamentazione. Questo lo scenario a cui quotidianamente si assiste in piazza Ignazio Roberto, spiazzale del quartiere Cibali che fa da incrocio ad alcune importanti arterie stradali del quartiere. Le vetture che transitano da via Scannapieco, imboccando le vie Cibele, Torresino e Sebastiano Catania si incrociano in maniera pericolosa con coloro che transitano, viceversa, dalla via Torresino per immettersi nelle restanti vie sopra nominate.

incrocio-piazza-ignazio-roberto-2-2Il continuo passaggio delle auto crea una situzione di caos e un rischio per chi transita nella zona. La presenza della segnaletica verticale e stradale non è sufficiente: tanti, infatti, gli incidenti che si sono verificati in zona, alcuni abbastanza gravi.

Il presidente della quarta municipalità, Emanuele Giacalone, spiega due soluzioni per rendere sicura la viabilità della zona: "L'ipotesi al vaglio, dopo uno studio che il consulente del sindaco ha fatto, sarebbe quella di invertire i sensi di marcia, obbligando le auto a salire dalla via Sebastiano Catania, mentre quelle provenienti da via Scannapieco ad immettersi, in discesa, verso la via Torresino, in modo da evitare il continuo incrocio tra i diversi sensi di marcia."

Oltre alla creazione di una "rotatoria naturale", ottenuta cambiando i sensi di marcia, 'esiste un'altra via per scongiurare il rischio incidenti, aggiunge Giacalone: "Quella di fare una rotatoria utiizzando i cordoli del brt". Più costosa invece e poco fattibile la possibilità di creare una rotatoria vera e propria: "Qui abbiamo molti sottoservizi, dalla luce, all'acqua al gas - conclude Giacalone - e spostarli diventerebbe problematico".

incrocio-piazza-ignazio-roberto-3-2Il rischio sicurezza è alto anche per i pedoni e per i genitori che accompagnano i propri figli nella scuola "Federico De Roberto". Il plesso scolastico è adiacente all'incrocio, come ricorda il consigliere della quarta circoscrizione Santo Arena: "Siamo di fronte ad un pericolo costante, per tale motivo mi auguro l'amministrazione possa trovare una soluzione al più presto anche per chi transita dalla zona a piedi, magari facendo un marciapiede a scendere con un semaforo pedonale"

Dopo varie sollecitazioni, partite dal consiglio della quarta circoscrizione, l'amministrazione ha deciso di istituire un presidio fisso negli orari di entrata e uscita degli alunni, con un operatore dei vigili urbani incaricato di salvaguardare i pedoni e coloro che si dirigono a scuola.

"Una soluzione tampone che non è sufficiente - tuona il vicepresidente della quarta circoscrizione, Giuseppe Zingale - il problema infatti persiste per tutta l'intera giornata, siamo di fronte infatti a 7 strade che creano un incrocio pericolosissimo, dove riesce a passare il più furbo e chi possiede il mezzo più grosso". "Possiamo infatti definire piazza Ignazio Roberto - conclude Zingale - una strada senza regole".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Consiglio comunale, seduta straordinaria sull'emergenza Covid

  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento