Largo Rosolino Pilo: degrado, problemi di viabilità e di raccolta rifiuti

"Persone che raccontano di un’area trasformata in una pattumiera o in una bacheca dove imbrattare con le bombolette spray qualsiasi cosa", dichiara il consigliere comunale e presidente della commissione alla Mobilità, Giuseppe Castiglione

Degrado, viabilità e raccolta dei rifiuti. Tre “nodi” al centro delle proteste dei residenti e dei commercianti di Largo Rosolino Pilo. Il consigliere comunale e presidente della commissione alla Mobilità, Giuseppe Castiglione, ha raccolto le segnalazioni dei cittadini. "Persone che raccontano di un’area trasformata in una pattumiera o in una bacheca dove imbrattare con le bombolette spray qualsiasi cosa. Sonny Berti, commerciante della zona, ha ribadito che Largo Rosolino Pilo non può essere più considerato una piazza o un luogo di aggregazione del quartiere degno di questo nome. Eppure se la situazione non è peggiorata ulteriormente il merito è solo dei negozianti che cercano di garantire qui un minimo di sicurezza e vivibilità", dichiara Castiglione.

"Il problema è che gli imprenditori del rione, da soli, non possono fare miracoli e per eliminare il parcheggio selvaggio e la presenza di rifiuti occorre l’azione decisiva di Palazzo degli Elefanti. Intanto la commissione alla Mobilità, nel corso dell’ultimo sopralluogo, ha preparato una lista di interventi da portare a compimento. Un dossier dettagliato da consegnare all’amministrazione comunale", continua Castiglione. L’obiettivo è quello di garantire un completo restyling di Largo Rosolino Pilo seguendo l’esempio di molte altre piazze di Catania.

"Naturalmente anche le persone devono avere cura della zona. In particolare, molti i proprietari di cani, passeggiano con il proprio animale domestico dentro la piazza e, nonostante i tanti avvertimenti, continuano a comportarsi in maniera incivile", conclude il consigliere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento