Cronaca

Lavoratori del bacino prefettizio in assemblea, atteso l'incontro a Palazzo Minoriti

Se l'appuntamento non dovesse tenersi, la protesta sarà forse più "arrabbiata" rispetto alla scorsa, in cui gli ex dipendenti hanno bloccato gli auto compattatori Sineco

Grande attesa per l'incontro in Prefettura, confronto serrato con i sindacati, e ancora tanto fuoco sotto la cenere. Si è tenuta nella sala Russo della Cgil, come da programma, l'assemblea dei 105 lavoratori del bacino prefettizio insieme ai segretari generali di Cgil, Uil, Ugl e USB e Confsal Snalv e le relative sigle di categoria. Il clima è ancora bollente ed entro la settimana è atteso l'incontro a Palazzo Minoriti.

Ma se l'appuntamento istituzionale non dovesse tenersi, così come assicurato ai rappresentanti sindacali, la protesta sarà certa e forse più "arrabbiata" rispetto alle scorse settimane, in cui gli ex lavoratori per due notti e tre giorni hanno organizzato un presidio permanente nelle autorimesse della Sineco, bloccando di fatto l’uscita degli auto compattatori. Cgil, Uil, Ugl, USB e Confsal Snalv di Catania sono rimasti accanto ai disoccupati nelle ore più cupe e continueranno a farlo in questi giorni.

L'obiettivo è ottenere garanzie rispetto all'occupazione dei 105 ex lavoratori dell'igiene ambientale al prossimo appalto. All'assemblea di oggi, così come alla protesta dei giorni scorsi, si sono uniti anche alcuni lavoratori assunti a tempo determinato, a conferma che esiste una grande solidarietà e consapevolezza di quanto sta accadendo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori del bacino prefettizio in assemblea, atteso l'incontro a Palazzo Minoriti

CataniaToday è in caricamento