rotate-mobile
Cronaca

Legambiente si schiera contro la festa nazionale del Pd al giardino Bellini

Gli ambientalisti pensano che la location scelta non sia idonea a ospitare decine di iniziative, dibattiti e numerosissimi stand commerciali in occasione della festa nazionale dell'Unità

Legambiente ha espresso la propria contrarietà alla relizzazione  della “Festa nazionale dell’Unità” nel giardino Bellini. Gli ambientalisti pensano infatti che la location scelta non sia idonea a ospitare decine di iniziative e dibattiti e numerosissimi stand commerciali e gastronomici per oltre due settimane, ed in contrasto coi valori culturali e ambientali del giardino storico – monumentale.

"Mentre singole e specifiche iniziative di elevato livello culturale- si legge - potrebbero essere accettate nel giardino storico, Legambiente reputa che manifestazioni di eccessivo impatto debbano trovare una diversa collocazione nella città. È stato inoltre evidenziato che il giardino Bellini è stato oggetto negli anni scorsi di interventi di riqualificazione molto costosi e che, a seguito di tali interventi, si è ritenuto corretto, sino ad oggi, interdire manifestazioni quale quella che si vorrebbe realizzare. Una diversa valutazione in questo caso non sarebbe giustificata e l’illegittimità della scelta comporterebbe la responsabilità erariale delle autorità che accolgono la richiesta di autorizzazione per gli eventuali danni che potrebbero venire arrecati al patrimonio culturale. Legambiente ha quindi invitato comune e Soprintendenza ad intervenire al fine di evitare pregiudizi per il patrimonio culturale, storico e naturalistico negando le dovute autorizzazioni e annullandole ove già rilasciate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente si schiera contro la festa nazionale del Pd al giardino Bellini

CataniaToday è in caricamento