Mafia, sequestrati beni ad affiliato clan Santapaola del gruppo di Picanello

Beni per un valore di oltre 500 mila euro sono stati sequestrati dalla Dia di Catania a Roberto Morabito, ritenuto affiliato al gruppo di Picanello, un'articolazione del clan Santapaola. Morabito, gia' condannato in via definitiva per tentato omicidio e per una serie di rapine

Beni mobili ed immobili per un valore di oltre 500 mila euro sono stati sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia (Dia) di Catania a Roberto Morabito, ritenuto contiguo al clan Santapaola del gruppo di Picanello.

Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale. Morabito, già condannato in via definitiva il 10 giugno del 2013 dalla 2/a sezione del Tribunale di Catania per tentativo di omicidio e per una serie di rapine commesse tra Catania ed alcune città della Toscana, è stato condannato alla pena complessiva di nove anni e otto mesi di reclusione per estorsione, usura e installazione di apparecchiature atte ad intercettare ed impedire conversazioni telegrafiche e telefoniche. I beni sequestrati sono una elegante villa nel centro cittadino, due autovetture di grossa cilindrata e rapporti bancari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini di natura economico-finanziaria e patrimoniale, delegate dalla locale Dda, condotte dal centro Dia di Catania, hanno evidenziato profili sperequativi tra i redditi dichiarati e il patrimonio posseduto da Morabito e dai suoi familiari tali da fondare la presunzione, accolta dal Tribunale, di una illecita acquisizione patrimoniale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento