Maniace, sorpresi a deturpare il greto di un torrente con vincolo paesaggistico

I militari, durante un servizio perlustrativo, hanno sorpreso i quattro mentre erano intenti ad estrarre del materiale inerte dall'alveo del Torrente Martello, in un'area sottoposta a vincolo paesaggistico, utilizzando un escavatore ed un autocarro, posti sotto sequestro

I carabinieri hanno denunciato quattro persone, tutte della zona,  per furto aggravato, in concorso,  di materiale pertinente a corsi d’acqua pubblici in  area sottoposta a vincolo paesaggistico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari, durante un servizio perlustrativo, hanno sorpreso i quattro  mentre erano intenti ad estrarre del materiale inerte dall’alveo del torrente Martello,  in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico, utilizzando un escavatore  ed un autocarro, posti sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento