Acireale, sequestrate maschere di Carnevale cinesi

Il valore complessivo della merce cinese sottoposta a sequestro è stimabile in circa 12 mila euro

I finanzieri di Catania, nel corso di due interventi eseguiti ad Acireale presso i magazzini e punti vendita gestiti da soggetti di origine cinese, hanno sequestrato oltre 3 mila articoli carnevaleschi. Sono stati rinvenuti maschere, costumi, giocattoli e trucchi non conformi agli standard di legge.

La maggior parte dei prodotti sequestrati risultava priva della marcatura Ce, delle indicazioni sulla loro composizione, qualità e origine. Un’altra parte, invece, aveva una marcatura Ce ingannevole, costituita da un’etichetta asportabile e, soprattutto, quelli destinati anche a bambini con età inferiore a tre anni erano del tutto privi di informazioni sui materiali utilizzati nella fabbricazione. Il valore complessivo della merce irregolare sottoposta a sequestro è stimabile in circa 12 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento