Maxi sequestro di armi a Librino: pistole e fucili mitragliatori da guerra

Nel corso delle attività, che hanno visto l’impiego di un cospicuo numero di militari, con il supporto del servizio aereo e delle unità cinofile è stato rinvenuto, all’interno di un’intercapedine di un palazzo, ben occultato in borsoni, un vero e proprio arsenale composto da più di 50 armi da fuoco

Maxi sequestro di armi a Catania: i Carabinieri del Comando Provinciale  hanno proceduto nella notte ad un vero e proprio blitz nel quartiere  “Librino” eseguendo numerosi controlli nei confronti di pregiudicati ed ispezionando numerosi stabili.

Nel corso delle attività,  che hanno visto l’impiego di un cospicuo numero di militari, con il supporto del servizio aereo e delle unità cinofile è stato rinvenuto,  all’interno di un’intercapedine di un palazzo,  ben occultato in borsoni,  un vero e proprio arsenale composto da più di 50 armi da fuoco – pistole, fucili mitragliatori da guerra- e relativo munizionamento.

L’operazione si inquadra in una più ampia strategia di contrasto coordinata dalla Procura della Repubblica di Catania e concepita a seguito dei  quattro fermi operati a carico dei responsabili dell’efferato omicidio occorso giorni addietro nel quartiere e che ha ingenerato ritorsioni nei confronti  dei parenti degli indagati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento