Misterbianco, sequestrati oltre 100 mila articoli cinesi di Halloween

Tra i prodotti ci sono soprattutto maschere, travestimenti, accessori e caratteristici addobbi macabri e horror legati alla ormai popolare festa della notte del 31 ottobre

La guardia di finanza di Catania ha sequestrato a Misterbianco oltre 100.000 articoli illegali presso due esercizi commerciali gestiti da imprenditori di nazionalità cinese. L’operazione svolta dai finanzieri etnei, a pochi giorni da Halloween, ha consentito di scoprire un distributore all’ingrosso ed uno al dettaglio di articoli ed accessori di abbigliamento, di origine est asiatica, assolutamente non conformi alla normativa sulla sicurezza dei prodotti.

Tra gli articoli che sono stati sequestrati vi sono soprattutto maschere, travestimenti, accessori e caratteristici addobbi macabri e horror legati alla ormai popolare festa della notte del 31 ottobre, pronti per essere distribuiti e venduti nei negozi di Catania e provincia.

Inoltre, nel corso dell’ispezione dei magazzini sono stati sequestrati numerosi articoli di bigiotteria e chincaglieria irregolari poiché privi dei contenuti informativi minimi per il consumatore, nonché diversi orecchini e scarpe contraffatti riferibili alle note griffe Louis Vuitton, Saucony e Adidas.

Per le violazioni accertate dalle fiamme gialle, i titolari, di nazionalità cinese, delle due attività sono stati segnalati alla Procura di Catania per il reato di introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi ed alle autorità amministrative per l’illegale vendita di prodotti non conformi alle prescrizioni del codice del consumo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento