Precipita da un palazzo a Modica, tredicenne è grave al Garibaldi

Il tredicenne è precipitato a otto metri di altezza da un lucernario di un palazzo in costruzione a Modica. Ha sbattuto violentemente la testa mentre stava cercando di recuperare un pallone perso durante una partita di calcio

Un ragazzo di tredici anni è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Garibaldi di Catania dove è stato operato per la riduzione di un ematoma cranico.

Il tredicenne, infatti, è precipitato a otto metri di altezza da un lucernario di un palazzo in costruzione a Modica, in via Sulsenti, a pochi passi dalla scuola "Raffaele Poidomani". Ha sbattuto violentemente la testa mentre stava cercando di recuperare un pallone perso durante una partita di calcio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sue condizioni sono apparse subito gravi e per questo, dopo una prima visita nell'ospedale Maggiore, è stato subito trasferito nel nosocomio catanese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

Torna su
CataniaToday è in caricamento