Precipita da un palazzo a Modica, tredicenne è grave al Garibaldi

Il tredicenne è precipitato a otto metri di altezza da un lucernario di un palazzo in costruzione a Modica. Ha sbattuto violentemente la testa mentre stava cercando di recuperare un pallone perso durante una partita di calcio

Un ragazzo di tredici anni è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Garibaldi di Catania dove è stato operato per la riduzione di un ematoma cranico.

Il tredicenne, infatti, è precipitato a otto metri di altezza da un lucernario di un palazzo in costruzione a Modica, in via Sulsenti, a pochi passi dalla scuola "Raffaele Poidomani". Ha sbattuto violentemente la testa mentre stava cercando di recuperare un pallone perso durante una partita di calcio.

Le sue condizioni sono apparse subito gravi e per questo, dopo una prima visita nell'ospedale Maggiore, è stato subito trasferito nel nosocomio catanese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento