Movida, 135 sanzioni elevate: controlli a tappeto in 232 esercizi

Controlli a tappeto effettuati dalla Polizia municipale in 232 esercizi per garantire la regolarità degli ex Caffè concerto: elevate 135 sanzioni, 7 di queste per mancato sgombero di tavoli e sedie entro l'orario fissato

La movida catanese è sotto l'occhio del "ciclone multe": controlli a tappeto effettuati dalla Polizia municipale in 232 esercizi per garantire la regolarità degli ex Caffè concerto. Complessivamente sono state elevate 135 sanzioni, 7 di queste per mancato sgombero di tavoli e sedie entro l'orario fissato.

"D'estate - ha dichiarato l'Assessore alla Polizia Municipale Massimo Pesce - il centro storico è frequentato soprattutto da turisti e famiglie. Da settembre, i problemi di vivibilità e ordine pubblico, aumenteranno. Per quanto riguarda i locali, all'inizio della stagione, il controllo preventivo ha riguardato tutte attività per verificare la regolarità delle autorizzazioni. In quella fase, sono state elevate la maggior parte delle sanzioni". Lo scopo è quello di provocare un effetto deterrente perchè, dopo la seconda sanzione, viene revocata la concessione del suolo pubblico per l'anno seguente.

Oltre a quelle per occupazione abusiva di suolo pubblico, sono state elevate 40 sanzioni per ampliamento del suolo pubblico concesso, 13 per mancate autorizzazioni amministrative di ambulanti abusivi, 12 per impianti musicali privi di relazione tecnica, 9 per mancanza di licenza di somministrazione di alimenti, 7 per mancato sgombero degli spazi esterni da tavoli e sedie entro l'orario stabilito, 5 per mancata comunicazione del cambio gestione dell'attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento