Nicolosi, arrestati due 20enni: coltivavano canapa indiana

Alle pendici dell'Etna, Danilo Torre e Davide Fichera avevano realizzato una coltivazione di canapa indiana in un terreno lavico abbandonato

Arrestati dai carabinieri della stazione di Nicolosi Danilo Torre, 28enne e Davide Fichera, 24enne, per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. I due giovani, in contrada Serra la Sciara, alle pendici dell'Etna, avevano realizzato una piccola coltivazione di canapa indiana, in un terreno lavico abbandonato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo numerosi appostamenti i militari hanno sorpreso i due a coltivare 8 piantine alte circa 40 centimetri, che sono state sequestrate insieme a due dosi di marijuana ritrovate durante una perquisizione nell'abitazione del 24enne. I due individui si trovano al momento agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento