Nonni-Vigili: 10 nuovi agenti al servizio delle scuole etnee

E' stata ufficializzata così l'immissione di nuovi 10 agenti, reclutati dagli uffici comunali amministrativi, secondo una rigorosa procedura amministrativa e a costo zero: nel kit, una casacca blu, una paletta da vigile e l'annesso fischietto

Il kit era costituito da una casacca blu, una paletta da vigile e l’annesso fischietto.  E’ stata ufficializzata così l’immissione di nuovi 10 agenti, reclutati dagli uffici comunali amministrativi, secondo una rigorosa procedura amministrativa e a costo zero, cioè senza alcuna spesa per il Comune, visto che non si tratta di “nuove assunzioni”. Si tratta di una ”razionalizzazione”,così come l’ha definita lo stesso Sindaco, considerato l’organico carente del corpo della Polizia Municipale.

Il signor Sorbello sarà uno dei nuovi 10 agenti. “ Ho deciso di aderire a questa iniziativa per cambiare e, quindi, per evitare che ci si fossilizzi nello stesso posto di lavoro. Ho alle spalle ben 30 anni di servizio presso l’Amministrazione Comunale e, di recente, ho lavorato all’Autoparco del Comune. Si tratta di una scelta che abbiamo dovuto valutare per bene, visto che dalla tranquillità degli uffici, passiamo ad una situazione totalmente diversa. L’ho concepito come un gesto utile per la collettività. Infine, alcuni  colleghi assicurano che il “fascino della divisa” abbia influito notevolmente”, afferma sorridente Sorbello, ufficiale in congedo.

Tra i ventuno nonni-vigile, il signor Assennato Giorgio, tiene a sottolineare che è una pura e semplice questione di volontariato. “Non siamo mercenari,nè pagati: abbiamo subito accettato di buon grado, continuando nella normalità: siamo,infatti, quasi tutti ex appartenenti al corpo. Io per esempio sono un ex  Maresciallo dei vigili urbani, in pensione da 4 anni. Ed è per questa ragione che prestiamo questo servizio alla cittadinanza, in primis per i ragazzi delle scuole; vogliamo fare qualcosa di utile, a scopo sociale e non utilitaristico. Il lavoro di anni di attività non è quantificabile, a maggior ragione con un misero compenso simbolico. Non pretendiamo nulla, a parte la collaborazione dei cittadini. Non sappiamo quale sarà l’esito dell’iniziativa,l’importante è partire,col tempo si vedranno i risultati.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento