Cronaca Adrano

Omicidio ad Adrano, sono due gli indagati per la morte di Giuseppe Dainotti

Sono il custode dell'autolavaggio, un 40enne che aveva segnalato la sparatoria e un 24enne che sarebbe stato con Dainotti quando è stato ferito

Per fare eseguire l'autopsia,  la Procura, come atto dovuto ha indagato due persone per omicidio nell'inchiesta sulla morte del 25enne catanese Giuseppe Dainotti, il cui corpo senza vita è stato trovato il 17 aprile scorso in un terrapieno dietro il guard-rail della strada statale 284,non distante da un deposito di mezzi pesanti con annesso autolavaggio, ad Adrano.

Sono il custode dell'autolavaggio, un 40enne che aveva segnalato la sparatoria e nel cui furgone la polizia ha poi trovato due pistole non legalmente detenute che non sarebbero l'arma del delitto, e un 24enne che sarebbe stato con la Dainotti quando è stato ferito. Sull'omicidio indaga la squadra mobile della questura del capoluogo etneo con i colleghi del commissariato della polizia di Adrano.

L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Martina Bonfiglio del dipartimento Reati contro la persona coordinato dal procuratore aggiunto di Catania, Ignazio Fonzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio ad Adrano, sono due gli indagati per la morte di Giuseppe Dainotti

CataniaToday è in caricamento