Cronaca

Donna uccisa al cimitero, il legale: "Il figlio non ha nulla da nascondere"

Lo afferma l'avvocato Giuseppe Lipera, legale del figlio della vedova 59enne, Concetta Velardi, uccisa a colpi di pietra il 7 gennaio scorso all'interno del cimitero di Catania, replicando a presunte "gratuite illazioni"

"Fabio Matà ha collaborato, e continua tutt'ora a farlo, con gli inquirenti che stanno facendo doverosamente le indagini, attivandosi per come meglio ha potuto fare per contribuire alla ricerca del criminale che ha assassinato misteriosamente e atrocemente la propria adorata mamma".

Lo afferma l'avvocato Giuseppe Lipera, legale del figlio della vedova 59enne, Concetta Velardi, uccisa a colpi di pietra il 7 gennaio scorso all'interno del cimitero di Catania, replicando a presunte "gratuite illazioni - aggiunge Lipera- durante la trasmissione 'Quarto Grado'" andata in onda su Rete 4 nei giorni scorsi.

"Proprio per questo - prosegue Lipera- per carcerare anche lui il colpevole e non per difendersi, ha dato mandato al nostro studio legale". "Fabio Matà - afferma infine il penalista- non ha cercato le telecamere ma da subito si è mostrato per quello che è ai giornalisti, sottoponendosi tranquillamente alle loro domande non avendo nulla da nascondere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna uccisa al cimitero, il legale: "Il figlio non ha nulla da nascondere"

CataniaToday è in caricamento