menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio alla Playa, la vittima è una donna bulgara: si indaga su giro di prostituzione

La donna presentava lesioni alla testa e al volto e aveva vistose tracce di sangue quando è stata trovata con pochi abiti addosso

E' di una bulgara di 30 anni, Nikolina Marinova, il cadavere trovato ieri in uno stabilimento balneare della Plaia di Catania. Ad identificarla è stata la squadra mobile della Questura grazie anche al ritrovamento della fotocopia di un vecchio documento. Secondo gli investigatori la donna potrebbe essere stata coinvolta in un giro di prostituzione.

Potrebbe essere stata, quindi, vittima o di un 'cliente' o di un 'protettore'. La donna presentava lesioni alla testa e al volto e aveva vistose tracce di sangue quando è stata trovata con pochi abiti addosso: soltanto un giubbotto e un reggiseno. I primi accertamenti medico legali eseguiti dal dottore Cataldo Raffino hanno accertato che la morte risale ad almeno tre giorni fa e hanno escluso violenze sessuali sulla vittima. La Procura di Catania ha aperto un'inchiesta per omicidio.

La Procura di Catania ha aperto un'inchiesta per omicidio col sostituto Antonino Fanara del dipartimento reati contro il patrimonio e le persone, coordinato dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo. Le indagini della polizia sono state avviate dopo la segnalazione di una turista straniera che ha avvisato la guardia di finanza della presenza del cadavere sulla spiaggia della Plaia. Il corpo è stato trovato 'appoggiato' su muro, come se la vittima fosse stata 'seduta', in mezzo ad un cumulo di spazzatura. La Procura ne ha disposto il trasferimento nell'obitorio dell'ospedale Garibaldi-Nesima in attesa di disporre l'autopsia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento