Cronaca Via Umberto / Corso Sicilia

Operazioni antiabusivismo alla Pescheria e nella zona di Corso Sicilia

Rre operazioni nella zona centrale della città con i sequestri di merce: i venditori sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per reato di contraffazione ai sensi degli articoli 473-474 del codice penale

Ancora controlli antiabusivismo commerciale della polizia Municipale, disposti dall’assessore Massimo Pesce, hanno portato al sequestro di 93 paia di scarpe e 18 borselli con griffe contraffatte, nella zona di corso Sicilia e nelle vie limitrofe.

Nei giorni scorsi, infatti, si sono susseguite tre operazioni nella zona centrale della città e con i sequestri di merce, i venditori sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per reato di contraffazione ai sensi degli articoli 473-474 del codice penale. Nel corso delle operazioni è stata anche sequestrata merce varia, ai sensi della legge regionale n.18/95, da venditori ignoti che si sono dati alla fuga alla comparsa degli agenti. Ulteriore operazione si è svolta, sempre nell’ambito dell’antiabusivismo, nello storico mercato della Pescheria.

Si è trattato di un’operazione congiunta, terminata con un sequestro di pesce di vario tipo,  cui hanno anche partecipato il dirigente dell'ASP Catania e i Carabinieri della compagnia di piazza Dante. I venditori abusivi alla presenza delle forze  di polizia municipale si sono dati alla fuga abbandonando la merce, poi sequestrata, e cioè: 10 chili di novellame di sarde, 6 chili di telline, 2,5 chili di neonato di sauri, di ope, di triglia ed una bilancia.
Tutto il pescato, viste le precarie condizioni igienico sanitarie in cui era tenuto, è stato distrutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazioni antiabusivismo alla Pescheria e nella zona di Corso Sicilia

CataniaToday è in caricamento