Ospedale San Marco, il plauso ai medici della Uil Fpl

Soddisfazione del segretario generale della Uil Fpl di Catania Stefano Passarello

“Il trasferimento del Santo Bambino nel nuovo ospedale San Marco segna sicuramente una tappa importante nella sanità siciliana: finalmente il nosocomio di Librino decolla dopo anni di incertezze e di rinvii". Ad affermarlo è il segretario generale della Uil Fpl di Catania Stefano Passarello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Già dalla prima nascita, quella del piccolo Andrea, abbiamo riscontrato come ci sia un team che lavora bene nel solo interesse della collettività grazie anche alla direzione del professore Antonio Lazzara. Adesso questo ospedale, e i medici che vi operano, dovranno lavorare facendo propria quella che è la tradizione del Vittorio Emanuele e del Santo Bambino dove eccellenti medici si sono formati e altrettante eccellenze sanitarie ne hanno segnato la storia: pensiamo al professore Basile, Latteri, Caudullo, Panella, Tamburino, Palumbo e molti altri ancora. Per arricchire l’elenco delle eccellenze chiediamo alla Regione e al suo Assessorato di bandire i concorsi plaudendo intanto all’iniziativa del governatore Musumeci che con l’operazione di ritorno a casa sta permettendo a tanti medici - costretti ad emigrare - di ritornare in Sicilia. Se a loro aggiungiamo nuove leve e uniamo le forze già esistenti, davvero segneremo la storia della sanità. In un clima di totale collaborazione come sta già avvenendo tra mondo ospedaliero e mondo universitario in questa importante azienda, Policlinico-Vittorio Emanuele, guidata da Giampiero Bonaccorsi. Il pronto soccorso del Policlinico e i vari reparti, in questi primi mesi di vita, hanno dato un’importante risposta alla città con un’assistenza attenta e puntuale: il pronto soccorso, diretto dal professore Carpinteri, arricchisce l’offerta sanitaria in attesa del trasferimento di tutto il Vittorio Emanuele al San Marco. A quel punto la nuova geografia sanitaria verrà disegnata e Catania sarà davvero eccellenza nel panorama regionale e nazionale grazie anche al lavoro dell’assessore Razza che - dopo anni di incertezza - ha saputo valorizzare la sanità della Sicilia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento