Furto di rame al PalaGalermo, struttura in ginocchio e inagibile

Dopo il raid vandalico dello scorso luglio, l'impianto sportivo di viale Adriatico è stato preso di mira nella notte tra sabato e domenica. Sul posto è intervenuta la polizia scientifica. Il vicepresidente della quarta circoscrizione, Giuseppe Zingale, e il consigliere Santo Arena chiedono "maggiori controlli"

Furto di rame al Palagalermo nella notte tra sabato e domenica. Ennesimo colpo alla struttura sportiva di viale Adratico, già presa di mira nel mese di luglio da un raid vandalico. Sul posto questa mattina la polizia scientifica che ha dato il via alle indagini per cercare di risalire ai colpevoli. La squadra rossazzurra di basket femminile, la Rainbow Catania, si era trasferita al Palacatania di Corso Indipendenza dopo gli atti di vandalismo che avevano colpito il PalaGalermo in estate. A distanza di appena due mesi, il furto perpetrato in questo fine settimana rischia di mettere definitivamente in ginocchio il recupero dell'impianto stesso. A lanciare l'allarme sono il vicepresidente della quarta circoscrizione, Giuseppe Zingale, e il consigliere Santo Arena, giunti sul posto per verificare le condizioni del Palagalermo.

"I ladri hanno agito nella notte, prima staccando la luce dalla cabina elettrica centrale di viale Mediterraneo, e poi proseguendo con il furto dei cavi di rame del Palagalermo - spiega Zingale - Il bottino portato a casa è stato misero, circa 50 euro, ma i danni per la struttura sono ingenti e quantificabili in circa 10 mila euro".

Il consigliere Santo Arena punta il dito sul nodo sicurezza: "Il plesso rimane incustodito nelle ore pomeridiane e notturne. In questa fascia oraria non sono presenti sul posto custodi e in questo modo i rischi per la struttura sono elevatissimi". La paura manifestata dai due componenti della quarta municipalità è che i ladri di rame possano rifarsi vivi: "Il furto perpetrato nella notte tra sabato e domenica è rimasto incompleto, perchè forse qualcosa non è andata secondo i piani dei malviventi. Una parte del rame risulta infatti ancora non rubata. Il rischio che possano ripresentarsi episodi del genere è quindi elevato"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento