Paternò, lite per pascoli: spara e ferisce allevatore e moglie

I carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto, hanno rintracciato e bloccato il 76enne e sequestrando anche un fucile, cal. 16 con matricola illeggibile, e 18 cartucce caricate a pallini. L'arma sara' inviata al Ris di Messina per accertamenti balistici

Carabinieri della compagnia di Paterno' hanno arrestato Salvatore Cusmano, di 76 anni, per tentativo di omicidio e porto illegale di arma da fuoco. L'uomo, al culmine di una lite per il pascolo di ovini in contrada Pantano, ha esploso un colpi di fucile ferendo al torace un allevatore di 63 anni e al volto e al braccio sinistro la moglie di quest'ultimo. I due sono stati medicati nell'ospedale di Paterno' e giudicati guaribili, rispettivamente, in 20 e 15 giorni.

I carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto, hanno rintracciato e bloccato il 76enne e sequestrando anche un fucile, cal. 16 con matricola illeggibile, e 18 cartucce caricate a pallini. L'arma sara' inviata al Ris di Messina per accertamenti balistici. L'arrestato e' stato posto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento