Polizia postale arresta pedofilo romano: aveva contatti con 300 minorenni

E' partita dalla Polizia postale di Catania l'indagine che ha portato all'arresto di un uomo di 63 anni, residente a Roma, ritenuto responsabile di produzione e detenzione di materiale pedo-pornografico

E' partita dalla Polizia postale di Catania l'indagine che ha portato all'arresto di un uomo di 63 anni, residente a Roma, ritenuto responsabile di produzione e detenzione di materiale pedo-pornografico.

Gli accertamenti sono stati avviati dopo una segnalazione dell'associazione Meter di don Fortunato Di Noto, che aveva scoperto su Facebook un uomo sospetto che metteva sul proprio profilo immagini di bambini nudi. L'associazione, infatti, ormai da anni, si muove per tutelare i minori vittime di violenza, abusi sessuali, pedofilia e pedopornografia in Italia e nel mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La procura distrettuale di Catania, si è avvalsa dell'attività di un agente della polizia postale, che per alcuni mesi ha agito sotto copertura entrando in contatto con l'indagato e scoprendo che l'uomo nel suo profilo aveva come 'amicì oltre 300 minorenni. La polizia ha anche scoperto nei suoi computer, durante una perquisizione, alcune immagini di atteggiamenti intimi di una bambina di sette anni, figlia di una sua cara amica. Sono in corso ancora indagini su quest'ultima vicenda, mentre il social network, su segnalazione della polizia postale di Catania, ha già cancellato il profilo dell'indagato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento