rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Per una sanità senza padrini e senza padroni, incontro della Fsi il 3 febbraio alla Camera dei Deputati

La Federazione Sindacati Indipendenti, sarà ricevuta a Palazzo Montecitorio giorno 3 febbraio dalle ore 14 alle 19, nell'ambito dell'incontro/convegno dal titolo "Quali proposte per una sanità senza Padrini e senza Padroni"

La Federazione Sindacati Indipendenti, sarà ricevuta a Palazzo Montecitorio giorno 3 febbraio dalle ore 14 alle 19, nell'ambito dell’incontro/convegno dal titolo “Quali proposte per una sanità senza Padrini e senza Padroni”, organizzato dalla stessa FSI. A darne notizia è Calogero Coniglio dirigente sindacale Fsi e coordinatore nazionale Cni Coordinamento Nazionale Infermieri della Fsi.

“Una sanità senza Padrini e senza Padroni”, è proprio lo slogan che ha accompagnato la raccolta firme nazionale. Una raccolta che, a Catania e provincia, ha coinvolto tutti i componenti della segreteria territoriale di Catania impegnati in 16 banchetti, ottenendo un grande successo. La delegazione di 92 dirigenti sindacali della Fsi di tutta Italia, sindacato maggiormente rappresentativo e firmatario del Ccnl, rappresentanti del territorio nazionale di tutti lavoratori in particolare del comparto sanità, sarà guidata dal segretario generale Adamo Bonazzi.
 
Al convegno interverranno l’On. Pietro Laffranco, i segretari nazionali e rappresentanti delle istituzioni. Concluderà il segretario generale Adamo Bonazzi. Gli interventi in programma riguarderanno l'evoluzione del Ssn della L. 833 ad oggi, il Ssn nelle regioni, lo stato di applicazione del Patto della Salute 2014/2016, nel corso del convegno saranno illustrate le criticità, analisi ed esposte le proposte.
 
"Ricordo- conclude Coniglio - a tutte le istituzioni, soprattutto a quelli della nostra regione,che il sindacato ha l'obbligo di vigilare affinché i servizi di tutta la pubblica amministrazione, in particolare i servizi ospedalieri e territoriali vengano rispettati per un migliore servizio ai pazienti e migliori condizioni lavorative per i lavoratori - conclude Coniglio - In un paese democratico i sindacati non possono essere considerati come un intralcio, un fastidio, in un paese libero e civile, senza sindacati non c'è democrazia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per una sanità senza padrini e senza padroni, incontro della Fsi il 3 febbraio alla Camera dei Deputati

CataniaToday è in caricamento