Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Cappuccini / Piazza Roma

Piazza Roma: protesta degli studenti e degli insegnanti catanesi

Gli studenti e gli insegnanti catanesi sono scesi in piazza, in concomitanza con lo sciopero generale della scuola, per difendere il proprio futuro, nell'ambito della Giornata di mobilitazione nazionale

Questa mattina sono scesi, in piazza Roma, gli studenti e i lavoratori della scuola per denunciare lo stato in cui versa l’istruzione pubblica, in particolare: contro i nuovi tagli che sottraggono alla scuola 200 milioni di euro, per chiedere un piano di stabilizzazione dei precari, per il rinnovo del contratto nazionale, per una legge siciliana per il diritto allo studio e, infine, per un piano di interventi per la messa in sicurezza delle scuole.

Lo sciopero generale che ha interessato tutta Italia è stato indetto dalla Flc Cgil assieme alla Rete degli studenti medi.

"Siamo in piazza, ancora una volta, a fianco ai lavoratori della scuolaha dichiarato il portavoce regionale della Rete degli Studenti Medi, Leandro Bianco -perché loro nelle scuole ci vivono insieme a noi e come noi subiscono le conseguenze di una scuola pubblica sempre più allo sfascio. Averli al nostro fianco non può che renderci contenti perché ci fa capire che in questa battaglia non siamo soli e che uniti siamo più forti".

Flc e Rete degli studenti chiedono, anche, servizi per gli alunni che rappresentino un vero e proprio welfare studentesco e si dicono contrari al disegno di legge sul merito perche “tutti devono avere la possibilità di apprendere e arrivare al successo formativo”.

Tra le denunce anche il grave problema della sicurezza delle scuole “solo 4 edifici su 6 nel nostro paese hanno il certificato di agibilità statica”. Studenti medi chiedono, infine, un sistema di valutazione che non si basi su bocciature e una didattica alternativa che veda rinnovati programmi vecchi di 50 anni e abolisca le lezioni frontali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Roma: protesta degli studenti e degli insegnanti catanesi

CataniaToday è in caricamento