Piazze e aree verdi comunali, per riqualificarle arrivano gli sponsor privati

I comuni italiani si servono dell'aiuto di realtà private per effettuare lavori pubblici. Ecco chi è intervenuto a Catania, da largo Bordighera a piazza Ariosto e quali sono le altre aree da aggiudicare

Sono diversi i problemi e diversificati gli interventi da effettuare in alcune tra le principali piazze di Catania. A soffrire di più la crisi di cassa che sta investendo molti Comuni italiani sono principalmente le aree verdi e la manutenzione della pavimentazione, come più volte è stato denunciato dai residenti e dai comitati che, spontaneamente, si uniscono per porre queste criticità all'attenzione pubblica. Da largo Bordighera, piazza Jolanda, piazza Bovio e piazza dei Martiri - per parlare soltanto del centro storico - quasi tutti gli spazi pubblici necessitano interventi di manutenzione.

Per questo motivo, da un po' di tempo a questa parte, le amminstrazioni locali hanno pensato ad un sistema di sponsorizzazioni da parte di soggetti privati che, vuoi per senso civico, o per riqualificare le aree dove insistono le proprie attività commerciali decidono di partecipare economicamente ai lavori da effettuare.

Lo sponsor a largo Bordighera

Ultimamente, ad esempio, il Comune ha firmato un contratto di sponsorizzazione con la società Oasi srl, che gestisce il chiosco di largo Bordighera, per "la riqualificazione e manutenzione ordinaria dell'area a verde, per un'area di circa 400 mq", com'è possibile leggere nella scrittura privata. L'accordo chiaramente dovrà essere elaborato nel rispetto delle prescrizioni tecniche, redatte dal Servizio Tutela e Gestione del Verde Pubblico che avrà cura di "controllare gli interventi realizzati dallo sponsor". In particolare, Oasi - per esempio - in cambio del suo intervento potrà esporre nelle aree "cartelli pubblicitari riproducenti il logo/marchio e/o il messaggio promozionale dell’azienda", da rimuovere però alla fine del contratto. Per questi interventi, in totale, la società metterà a disposizione, in questo caso, 7.500 euro

L'intervento dei privati in piazza Ariosto

Con un provvedimento dirigenziale del Gabinetto del sindaco, il Comune ha assegnato agli inizi di maggio - dopo una gara pubblica - lo sponsor per la "riqualificazione e manutenzione ordinaria delle aree a verde site in piazza Ariosto e tra via Giacomo Leopardi e via Principe Nicola, fronte via Macherione". Il soggetto che dovrà partecipare alle spese è Format Immobiliare srl, società che gestisce un'agenzia immobiliare proprio in via Giacomo Leopardi. 

Lo sponsor di LIDL per l'area verde di via Gelso Bianco

Risale invece a marzo la stipula del contratto di sponsorizzazione per "la riqualificazione e manutenzione ordinaria dell'area a verde di proprietà comunale sita in via Gelso Bianco", aggiudicata alla direzione regionale della Lidl Italia srl, la grossa catena di noti supermercati presente su tutto il territorio nazionale. La società ha partecipato ai lavori con un contributo di circa 19 mila euro. Anche in questo caso i lavori sono stati controllati dai dirigenti del Comune, che hanno vigilato sul rispetto degli obblighi di legge e sull'effettiva esecutività. 

Le altre zone da riqualificare

Il Comune ha infine individuato altre zone aperte all'intervento dei privati per i lavori di manutenzione. In particolar modo, è del 22 agosto, l'avviso per trovare uno sponsor per la "riqualificazione e manutenzione ordinaria dell'area a verde di proprietà comunale sita in piazza S. M. della Guardia (coppa giratoria tra via Messina - via Duca degli Abruzzi- via G. Leopardi – via Vecchia Ognina – via Zoccolanti)". Il valore del contributo è stimato in 5 mila euro per la riqualificazione ed in 2 mila per la manutenzione ordinaria annuale. In cambio lo sponsor potrà usufruire di 3 cartelli pubblicitari, sul quale inserire "il logo e/o il messaggio pubblicitario dello sponsor realizzati e messi in posa". 

Un ultimo aiuto, è stato richiesto dall’amministrazione per "valorizzare e preservare la Galleria S. Euplio" che, com'è possibile leggere sul sito del Comune, "è parte del tracciato cittadino storico, espressione urbanistica della riqualificazione del Giardino Bellini (sottopassaggio-galleria) previsto e realizzato sulla base del progetto architettonico del Samonà negli anni '30". Per questo motivo, per ripristinare le parti ammalorate dal tempo, l'ente promuove un "intervento di arte urbana" per un ammontare che stima intorno ai 15 mila euro. In cambio dei quali lo sponsor potrà apporre la dicitura "si ringrazia per la realizzazione del progetto lo sponsor", per uno spazio di un metro quadro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento