Piscina di Nesima: acido e mobili nella vasca olimpionica

Un gruppo di teppisti approfittando dell'assenza della vigilanza ha gettato mobili e acido nelle vasche per i tuffi e in quella olimpionica. I danni all'impianto ammonterebbero a migliaia di euro

nesi

Domenica scorsa un atto vandalico senza precedenti ha provocato gravi danni alla piscina comunale di Nesima, attualmente chiusa per le vacanze estiva.

Un gruppo di teppisti approfittando dell’assenza della vigilanza ha gettato mobili e acido nelle vasche per i tuffi e in quella olimpionica. I danni all’impianto ammonterebbero a migliaia di euro.

“Si tratta dell’ennesimo atto criminale da parte di delinquenti - ha tuonato il sindaco Stancanelli -non ci faremo intimidire da questi ‘signori’”. La piscina è al centro di un progetto di manutenzione ordinaria e straordinaria, ma Palazzo degli Elefanti assicura che il raid non fermerà il piano di riqualificazione che andrà avanti con interventi costanti e custodia garantita.

A destare maggiore preoccupazione, tornando all’episodio di domenica, sono i bidoni di acido, utilizzato per pulire i pavimenti dell’impianto, gettati nelle due piscine. La priorità è quella di aspirare l’acqua delle vasche con delle pompe idrovore per evitare che finiscano nelle tubature danneggiando l’intera struttura. Durante l’incursione vandalica sono stati danneggiati anche suppellettili e alcuni vetri sono stati frantumati.

L’incursione vandalica ha naturalmente riacceso le polemiche sul sistema di videosorveglianza dell’impianto che ancora non è entrato in funzione. Condizione questa che favorisce episodi vandalici, in particolare nelle ore pomeridiane della domenica quando la struttura è incustodita.  “Bisogna affidare la piscina a privati che potrebbero così garantirne la cura e la sicurezza” suggerisce il consigliere della VII Municipalità, Marcello Tringali.

Nell’attesa che la sorveglianza venga assicurata in maniera costante, anche attraverso la messa in funzione dell’impianto video, i residenti del quartiere lanciano la proposta di organizzarsi nei fine settimana in ronde cittadine per vigilare la piscina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento