Va in aeroporto con un coltello, la polizia denuncia un giovane

La polizia di frontiera raccomanda ai passeggeri di controllare con attenzione che sul bagaglio a mano non siano presenti oggetti atti ad offendere

Continuano i controlli effettuati dalla polizia di frontiera presso l’aeroporto di Catania, nei confronti dei passeggeri in partenza. Sono sempre numerosi passeggeri denunciati per essere stati trovati in possesso di finte card costruite ad arte in materiale plastico con lama in acciaio celata al loro interno. Un giovane, le cui iniziali sono D.D.C.R., è stato denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere, poiché sottoposto ai controlli di sicurezza, è stato trovato in possesso di un coltello della lunghezza di 23 cm. Un’arma da taglio di particolare pericolosità che, portata a bordo di un aereo, avrebbe potuto comportare rischi per la sicurezza del volo. La polizia di frontiera, soprattutto in questo periodo di esodo, raccomanda ai passeggeri di controllare con attenzione che sul bagaglio a mano non siano presenti oggetti atti ad offendere, per evitare di incorrere in sanzioni sia penali che amministrative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento