"Porta Uzeda Liberata", aderisce anche l'associazione Rifiuti Zero

La pedonalizzazione dell'area limitrofa a piazza Duomo promossa da Mobilita Catania, ha l'appoggio di 54 associazioni

Anche l' associazione Rifiuti Zero Catania insieme ad altre 54 associazioni, ha scelto di sostenere il progetto Porta Uzeda Liberata che è stato promosso dal movimento "Mobilità sostenibile Catania". La pedonalizzare della zona adiacente alla Porta Uzeda darebbe continuità con le zone già pedonalizzate di Piazza Duomo e di Via Etnea. Tale pedonalizzazione rivitalizzerebbe tale zona, in maniera analoga a come già avviene in piazza Duomo e via Etnea. Tale pedonalizzazione migliorerebbe il contesto ambientale abbattendo l’inquinamento da gas tossici a da rumori molesti e quindi la vivibilità di quella zona.

Da tale pedonalizzazione ne trarrebbero giovamento gli operatori commerciali che insistono in quella zona avendo una migliore fruibilità da parte dell’utenza come già avviene nelle altre zone pedonalizzate. Siamo sicuri che l’amministrazione vorrà cogliere tale opportunità per poter migliorare il contesto urbano e dare una migliore qualità di vita ai propri concittadini. Tale progetto, inoltre, consentirebbe l’apertura della città verso il porto, direzione in cui già vanno alcuni progetti per Catania. In ogni caso noi riteniamo che l'amministrazione comunale debba dare ascolto a quella parte della città che non è portatrice di interessi particolari ma che, sotto forma di volontariato, interviene nel dibattito cittadino per la tutela di interessi generali sui Beni Comuni. Interessi che avendo a che fare con l’inquinamento atmosferico influenzano anche beni primari come la salute pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi siamo impegnati da anni nella tutela dell'ambiente - afferma Rifiuti Zero -  e siamo consapevoli cheCatania è penalizzata dal fatto che è una città con il maggior tasso di automobili procapite. Ecco perché reputiamo che sia fondamentale ed urgente intraprendere una strada virtuosa verso la mobilita sostenibile, impiegando mezzi di trasporto a basso impatto ambientale ed estendendo le zone pedonalizzate". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento