Prevenzione, si comincia da Borgo-Sanzio con lo screening per scoprire l’ambliopia

In febbraio la campagna di prevenzione gratuita promossa dal Comune di Catania con la collaborazione dell’istituto Cavazza, riguarderà i bambini in età prescolare residenti in quella Circoscrizione

Nel mese di febbraio 2014 la campagna di prevenzione visiva gratuita “Amgo – A me gli occhi” per la diagnosi precoce dell’ambliopia, promossa dal Comune di Catania con la collaborazione dell’istituto Cavazza, sarà effettuata sui bambini in età prescolare residenti nella Circoscrizione Borgo-Sanzio e riguarderà tutti i nati dal primo dicembre 2012 al 31 marzo 2013.

I piccoli saranno sottoposti gratuitamente al controllo nella sede della Terza Circoscrizione, al numero 4 di  via Roberto Giuffrida Castorina (Sala del Consiglio) mercoledì 19 dalle 9 alle 12.30, giovedì  20 dalle 15 alle 17 e venerdì  21 dalle 9 alle 12.30.
L’ambliopia, detta  anche “occhio pigro”, è un difetto visivo che colpisce tre bambini su cento e che, se non curato entro i 4 o 5 anni, porta alla sostanziale cecità permanente in un occhio.

L’esame a cui verranno sottoposti i bambini, gratuito, indolore e della durata di pochi minuti, è una autorefrattometria binoculare, che, attraverso un apposito strumento, è in grado di individuare eventuali deficit visivi e di scoprire l’ambliopia.
Per poter effettuare lo screening occorre prenotare telefonando al lo 095444383, tutti i giorni, escluso il sabato, dalle 9 alle ore 13 e il giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30.

Lo screening verrà successivamente esteso ai bambini di tutte le altre circoscrizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento