Cronaca

Pubbliservizi, i lavoratori in attesa dello stipendio protestano in via Coviello

Lo scorso 19 novembre, infatti, sulla vicenda Pubbliservizi si era tenuta un'assemblea con un ultimatum lanciato  dal commissario della Città metropolitana, Salvatore Cocina, al presidente della società partecipata Silvio Ontario

Una delegazione di lavoratori della Pubbliservizi ha protestato, nel pomeriggio, in via Coviello, di fronte all'ufficio provinciale del lavoro. Hanno incontrato il commissario della Città Metropolitana, Salvo Cocina, per trovare una soluzione in merito all'erogazione degli stipendi ai dipendenti.

Lo scorso 19 novembre, infatti, sulla vicenda Pubbliservizi si era tenuta un'assemblea con un ultimatum lanciato  dal commissario della Città metropolitana, Salvatore Cocina, al presidente della società partecipata Silvio Ontario.

"O entro venerdì Ontario, firma il vostro contratto triennale – aveva dichiarato Cocina – o va sostituito subito e mi prendo la responsabilità di quello che dico".

La proposta di Cocina prevede un “contratto triennale di 700mila euro, contando che il contributo aggiuntivo dell’Inps del 30% scatterà a gennaio". Proposta che Musumeci (Ugl) aveva definito "ridicola, perché tutti sanno che con l’attuale pianta organica e con il carico di debiti da smaltire diventa impossibile gestire la società".

"Fa bene l’amministratore unico a non voler firmare, ma si ricordi che se siamo giunti a questo punto è anche colpa sua visto che il piano di risanamento è un oggetto sconosciuto”, concludeva Ugl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubbliservizi, i lavoratori in attesa dello stipendio protestano in via Coviello

CataniaToday è in caricamento