A Gravina cresce la raccolta differenziata: dati incoraggianti

La percentuale di rifiuti differenziati si attesta al 35,02 per cento, il dato più alto dal 2014

"I dati ufficiali sulla raccolta differenziata rilevati a giugno 2019 ci confermano una percentuale che si attesta al 35,02 per cento, il dato più alto dal 2014, ovvero da quando la Srr ha iniziato la rilevazione periodica dei dati". A comunicare il dato aggiornato è il sindaco Massimiliano Giammusso. "Siamo consapevoli che c'è ancora tanto da fare – ha spiegato – ma è evidente che c'è stata un'inversione di tendenza. A inizio anno avevamo una percentuale del 21,92 per cento che siamo riusciti a incrementare ulteriormente al 29,61 per cento nel mese di aprile in concomitanza con il cambio di gestore del servizio di raccolta e spazzamento. Éstata avviata un'attivitàstraordinaria di spazzamento e scerbamento in tutto il territorio comunale. Tutto questo è frutto di una precisa volontà politica che abbiamo tramutato in atti concreti: sono stati intensificati i controlli condotti dalla nostra Polizia municipale in collaborazione con il personale della Dusty. Per questo ringrazio l'azienda e soprattutto il comandante dei nostri Vigili urbani Michele Nicosia. Queste attività sono state avviate sulla base delle ordinanze che hanno stabilito il divieto di utilizzo dei sacchi neri e di quelli non compostabili per la frazione organica, ma soprattutto la riformulazione del sistema delle sanzioni per il non corretto conferimento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli ha fatto eco l'assessore all'Ecologia Salvo Santonocito. "La nostra Polizia municipale, solamente in quindici giorni nel mese di maggio, ha contestato circa 70 violazioni alla luce delle direttive impartite e dei diversi sopralluoghi effettuati. Sono inoltre 26 le persone identificate e convocate per chiarimenti dalla Polizia municipale per accertamenti relativi a conferimenti sospetti. I controlli stanno continuando per le utenze domestiche e dalla prossima settimana inizieranno anche le utenze degli esercenti e dei commercianti. Naturalmente la nostra azione si concentra anche sulla sensibilizzazione della cittadinanza – ha continuato l'assessore – abbiamo organizzato degli incontri di coordinamento con gli amministratori di condominio e i commercianti proprio per spiegare le corrette modalità di conferimento. È stato ripristinato il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti e per la prima volta è stato inviato il calendario del conferimento a tutti gli utenti insieme alla Tari. Il nostro impegno continua per ottenere percentuali ancora maggiori, soprattutto quando partirà definitivamente l'affidamento settennale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento