menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinatore con un'Alfa Mito arrestato dai carabinieri

Aveva messo a segno una rapina a Mascalucia: fondamentale il riconoscimento della vettura

I carabinieri di Mascalucia hanno arrestato il 20enne Santo Pulvirenti, di Belpasso, per una rapina aggravata in concorso. Lo scorso 8 agosto, alle ore 15:10 circa, un dipendente di una ditta di trasporti di Catania che stava per consegnare un plico in via Trinità a Mascalucia, è stato avvicinato da due persone giunte a bordo di un’Alfa Romeo Mito di colore rosso. Il passeggero si è avvicinato al corriere e, sotto la minaccia di un coltello di grosse dimensioni, si è fatto consegnare la somma in contanti di 608 euro, ricavato delle consegne già effettuate, mentre il complice rimaneva al posto di guida.

Consumata la rapina, i due soggetti si sono dileguati a bordo dell' Alfa Mito che è stata inquadrata da diverse telecamere di sorveglianza della zona. L’intestatario della macchina, titolare di una rivendita di autovetture nella provincia etnea, ha dichiarato di aver venduto il 15 luglio l’auto a Pulvirenti, con regolare atto di vendita.

Sollecitato dalle domande degli investigatori, ha aggiunto che l’acquirente lo aveva contattato telefonicamente alle ore 15:22 dell’8 agosto per poi incontrarlo alle ore 15:30 e ricevere dalle mani dello stesso 300 euro in contanti, come acconto per la definizione della pratica d’acquisto dell’Alfa Mito (mancavano gli ultimi nille euro). Gli elementi di prova forniti hanno convinto il giudice ad ordinarne l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento