rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Rapinatore seriale in trasferta arrestato dalla polizia di Ragusa

La Squadra Mobile di Ragusa, Sezione Antirapine, ha nuovamente arrestato Filippo Grasso, catanese di 41 anni, ritenuto responsabile di ben 3 rapine compiute nelle province di Catania e Siracusa per un totale di quasi 30mila euro

La Squadra Mobile di Ragusa, Sezione Antirapine, ha nuovamente arrestato Filippo Grasso, catanese di 41 anni, ritenuto responsabile di ben 3 rapine compiute nelle province di Catania e Siracusa per un totale di quasi 30.000 euro oltre quelle già commesse e per le quali era stato arrestato pochi mesi prima.

Per intimidire le vittime utilizzava un taglierino seminando il panico in diverse filiali della Banca Popolare di Ragusa: il 18 marzo scorso alla filiale di San Michele di Ganzaria, il 2 aprile alla filiale di Mirabella Imbaccari, il 7 aprile alla filiale di Avola. Le indagini che portano al nuovo arresto di Grasso, nascono dall’operazione nella quale era stato arrestato ad aprile che era stata denominata “Abituè”, in quanto il rapinatore aveva scelto come unico obiettivo la Banca Popolare di Ragusa, senza mai “tradire” la sua scelta iniziale in ogni provincia dove si recava.

Gli investigatori della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Ragusa hanno riscontrato  che Grasso aveva messo a segno altri colpi pochi  ai danni del medesimo istituto di credito, ma recandosi in altre filiali ed in paesi molto piccoli. Il rapinatore ha sempre agito a volto semi scoperto in quanto solo una piccola parte del viso rimaneva libera da indumenti e questo errore per lui è stato fatale perché ha permesso di comparare le immagini a volto scoperto con quelle quando era quasi del tutto travisato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore seriale in trasferta arrestato dalla polizia di Ragusa

CataniaToday è in caricamento