Scippi alle donne ferme ai semafori: preso rapinatore seriale

Per intimidire le vittime, puntava loro in faccia una pistola giocattolo, priva del tappo rosso, fuggendo poi a bordo di uno scooter

Un 39enne catanese, Daniele Maggiore, si era specializzato nelle rapine ai danni di automobilisti fermi ai semafori di Pedara, Tremestieri e Mascalucia, in particolare donne. I carabinieri lo hanno arrestato analizzando le immagini di alcune telecamere di sorveglianza, che lo ritraggono "in azione". Per intimidire le vittime, puntava in faccia una pistola giocattolo, priva del tappo rosso, fuggendo poi a bordo di uno scooter Honda Sh rubato a maggio scorso, che è stato restituito al proprietario.

Maggiore è ritenuto dagli inquirenti l’autore di almeno quattro rapine e di alcuni furti. Rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza, è stato già sottoposto all’interrogatorio di garanzia e resterà in carcere in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento