Cronaca Via Umberto / Via Giovanni di Prima

Immobilizza e rapina un giovane: arrestato senegalese

Insieme ad altri connazionali ha sottratto al ragazzo due cellulari, carte di credito e un orologio avvisandolo che se li avesse rivoluti avrebbe dovuto pagare

 Sow Djiby,  30 anni, senegalese, è stato arrestato per rapina ed estorsione. Ieri pomeriggio, presso l’ufficio denunce della questura un giovane catanese ha sporto denuncia, per la rapina subita, poco tempo prima nel quartiere San Berillo per mano di un gruppo di sei cittadini extracomunitari i quali, dopo averlo immobilizzato, gli hanno sottratto 2 telefoni cellulari, 2 carte di credito e un orologio da polso.

Prima della fuga, uno dei malviventi ha riferito alla vittima che per riavere indietro la refurtiva, avrebbe dovuto pagare 100 euro, intimandogli di presentarsi nello stesso posto dove si erano svolti i fatti. Acquisita la notizia di reato, gli agenti della squadra mobile, hanno predisposto un mirato servizio di osservazione lungo via di Prima. Alle ore 23 i poliziotti hanno notato un uomo, successivamente identificato per Sow Djibay, senegalese, che avvicinatosi alla vittima, dopo un breve colloquio, gli ha consegnato parte della refurtiva, ovvero l’orologio da polso. Prima ancora che la vittima gli consegnasse il denaro, gli agenti sono intervenuti procedendo a bloccare il cittadino senegalese.

Lo stesso, riconosciuto dalla vittima come uno degli autori della rapina commessa in suo danno, è stato arrestato. Espletate le formalità di rito, i è stato rinchiuso nel carcere di Catania

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobilizza e rapina un giovane: arrestato senegalese

CataniaToday è in caricamento