San Gregorio, “tolleranza zero” sui rifiuti: multato anche dirigente Ato

Per il rispetto del territorio e di chi paga le tasse e vuole un territorio pulito, tolleranza zero contro chi sporca ed abbandona i rifiuti in maniera indiscriminata. Questo lo slogan ma anche l'obiettivo dell'amministrazione comunale di San Gregorio

Per il rispetto del territorio e di chi paga le tasse e vuole un territorio pulito, tolleranza zero contro chi sporca ed abbandona i rifiuti in maniera indiscriminata. Questo lo slogan ma anche l’obiettivo dell’amministrazione comunale di San Gregorio che ha intensificato i controlli nel territorio sulle micro discariche e l'abbandono sparso dei rifiuti.

Gli agenti della Polizia Municipale di San Gregorio, guidati dal Comandante Giuseppe Pennisi, ogni mattina per le strade del paese, coadiuvati dal personale Mosema, lavorano per multare gli "sporcaccioni" che abbandonano indiscriminatamente i sacchetti della immondizia ovunque generando micro discariche.

“Ho personalmente incentivato l'iniziativa delle contravvenzioni – ha commentato l’assessore al’Ecologie e Ambiente, Ivan Albo -, della cui efficienza ringrazio il Comandante Pennisi, pretendendo il tolleranza zero. La multa - prosegue l'assessore Albo - è lo strumento limite nel percorso socio-culturale che abbiamo intrapreso, coi corsi anche nelle scuole, per educare i nostri cittadini a creare un futuro più pulito per i nostri figli e, al contempo, dare senso alle tasse che pagano. Sarebbe come retribuire una colf e, frattanto, gettare a terra per casa l'immondizia laddove ha già pulito. Credo non lo faccia nessuno, quindi imparino anche a farlo fuori dall'uscio di casa”.

La campagna "Tolleranza Zero" voluta dal Vice Sindaco Albo ha già prodotto i suoi frutti. Sono decine, infatti, le multe elevate negli ultimi mesi alcune raggiungendo anche i 600 euro “con un controllo riusciamo ad elevare anche fino a tre o quattro multe per volta - spiega il Comandante Pennisi - identificando coloro che abbandonano sacchi di ogni genere per le strade o nei vicoli più nascosti. Alcuni colti perfino in flagranza, abbiamo constatato che spesso sono nostri concittadini o pendolari provenienti dai paesi limitrofi”.

Tra i multati figura anche un dirigente dell'Ato, colpevole di avere abbandonato alcuni sacchetti ai bordi di una arteria secondaria di San Gregorio. “La multa – ha concluso l'assessore Albo - non risolve il problema, intendiamoci, ma dà un segnale evidente a chi sporca della sua distanza siderale tra lui ed il sistema sociale civile ed evoluto in cui deve imparare a vivere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento