San Nullo, discariche abusive tra via Ota e viale Benedetto Croce

Nuovi contenitori dei rifiuti e potenziamento della raccolta differenziata per combattere efficacemente il problema delle discariche abusive

Nuovi contenitori dei rifiuti e potenziamento della raccolta differenziata per combattere efficacemente il problema delle discariche abusive tra via Ota e viale Benedetto Croce nel quartiere di San Nullo. Il presidente del IV municipio Erio Buceti raccoglie le segnalazioni dei cittadini e, insieme a tecnici ed esperti del comune, valuta tutte le soluzioni percorribili per garantire il decoro del territorio e l'incolumità degli abitanti.

“Molti residenti di via Ota- afferma Buceti- hanno lamentato la totale assenza di centri di raccolta davanti alle loro abitazioni. Questo li costringe la sera, per buttare la spazzatura comune o fare la differenziata, a percorrere il tratto di strada, che collega via Ota con il viale Benedetto Croce, ai bordi della carreggiata e completamente al buio perchè l'arteria è senza marciapiedi e priva di lampioni di pubblica illuminazione. Il rischio per gli abitanti è quello di essere investiti dalle auto che sopraggiungono e così qualche “furbo”, in alternativa, preferisce abbandonare i rifiuti nel primo slargo disponibile. Scenari- prosegue Buceti- che vogliamo assolutamente evitare e per farlo stiamo studiando tutte le possibili soluzioni del caso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta sarebbe quella di posizionare nuovi contenitori in via Ota o, in alternativa, adottare il sistema già in vigore in molti complessi abitativi di San Giovanni Galermo. Mezzi che prevedono l'istallazione di un contenitore interno come centro di raccolta. Si tratterebbe del primo passo verso una politica di raccolta “porta a porta” che consenta progressivamente di eliminare i cassonetti dal IV municipio di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

  • Librino, in due sullo scooter con un neonato di 26 giorni nel mezzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento