menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Venerina, 51enne aggredisce moglie e figlia: salve grazie ai carabinieri

L'uomo, sembra per motivi legati alla gelosia, ha aggredito verbalmente e fisicamente la consorte, una donna di 49 anni

Poteva finire in tragedia una lite familiare scoppiata ieri a Santa Venerina. I carabinieri hanno arrestato un impiegato di 51 anni per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. L’uomo, sembra per motivi legati alla gelosia, ha aggredito verbalmente e fisicamente la consorte, una donna di 49 anni.

La figlia, di 26 anni, intervenuta nell’abitazione in difesa della madre, ha scatenato nell’aggressore un vero e proprio raptus che lo ha spinto a prendere un coltello in cucina ed a vibrare dei fendenti contro di lei. Fortunatamente i carabinieri, nel frattempo entrati in casa, dopo una breve colluttazione sono riusciti a fermarlo in tempo disarmandolo ed ammanettandolo. La ragazza, medicata all’Ospedale di Giarre, se l’è cavata con cinque giorni di prognosi per delle “ferite da taglio alla zona palmare della mano sinistra”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento