Turista scippata alla pescheria: dopo un anno restituita la collana

L'uomo le si era avvicinato e con gesto fulmineo le aveva strappato dal collo il monile per poi fuggire di corsa. Alla vittima non era rimasto altro che rivolgersi alla polizia etnea per la denuncia

Ormai quella brutta esperienza vissuta in Sicilia l'aveva riposta nel cassetto dei ricordi con l'amarezza di essersi vista rovinare il suo soggiorno isolano ma soprattutto di aver perso per sempre un ciondolo in oro al quale tanto teneva.

Invece un anno dopo è stata raggiunta da una telefonata della Polizia che ha ritrovato la refurtiva. Protagonista della vicenda una donna di 50 anni residente a Busto Arsizio, in provincia di Varese, che nell'ottobre dello scorso anno si era vista aggredire da uno sconosciuto mentre passeggiava fra le bancarelle del mercato del pesce di Catania.

L'uomo le si era avvicinato e con gesto fulmineo le aveva strappato dal collo il monile per poi fuggire di corsa. Alla vittima non era rimasto altro che rivolgersi alla polizia etnea per la denuncia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini hanno portato ad individuare come autore dello scippo un pregiudicato 30enne residente in quelle zone e ancora in possesso del ciondolo. Gli agenti, completate le formalità di rito, hanno confezionato un pacchetto che hanno spedito via aerea e preso in consegna dai colleghi in servizio all'aeroporto di Malpensa, i quali lo hanno restituito alla legittima proprietaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento