Sequestro di beni per oltre 3 milioni: nel mirino "Bar Castello 2" e "Caffè Diaz"

Il provvedimento ha colpito Gaetano Nobile, pluripregiudicato orbitante nell'area di influenza criminale del clan mafioso "Cappello". Il sequestro complessivo ammonta a oltre tre milioni e mezzo di euro

Si tratta di un altro colpo messo a segno da parte della questura di Catania contro patrimoni di provenienza illecita. Questa mattina sono state sequestrate tre imprese individuali, una società di capitali, una serie di conti correnti bancari con carte di credito nonché numerosi beni mobili, tra cui diverse auto di lusso, per un valore complessivo di oltre tre milioni e mezzo di euro. Il provvedimento ha colpito Gaetano Nobile, pluripregiudicato orbitante nell'area di influenza criminale del clan mafioso "Cappello". 

GUARDA IL VIDEO

Sotto la lente d'ingrandimento degli investigatori una serie di compravendite, affitti, cessioni e passaggi di proprietà che erano state messe in atto per nascondere la riconducibilità dei beni a Gaetano Nobile. Nel mirino delle indagini dei poliziotti sono finiti due noti locali della periferia ovest della città: il "Bar Castello 2”, in  via Armando Diaz n.52-56 appartenente alla “Sean S.r.l.”, l’impresa di Chisari Antonella e quella di Nobile Evelyn, rispettivamente moglie e sorella di Nobile Gaetano, e l’impresa di Ingrassia Antonio Paolo, il noto “Caffe’ Diaz”, con annessa rivendita di tabacchi, di via Armando Diaz n.17/D-19/A.

IL SEQUESTRO - VIDEO

Chi è Gaetano Nobile - Il profilo che traccia la Divisione AntiCrimine è di un soggetto in forte ascesa e in cerca di visibilità. Nobile è imparentato con esponenti di spicco del clan mafioso “Cappello” (gli zii, Sebastiano e Aurelio Balbo) e, "sebbene relativamente giovane - dicono dalla questura - si è distinto in numerosi e gravi episodi delittuosi, per i quali ha subìto condanne definitive, tra l’altro, per furto aggravato, rapina aggravata, sequestro di persona, evasione e spaccio di sostanze stupefacenti". Per lui nessun arresto, ma solo un "avviso orale" della questura. Il questore ha solo emesso un provvedimento di sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

Beni di lusso tra il provvedimento di sequestro - Il tribunale ha disposto anche il sequestro di sei beni mobili registrati tra cui un’autovettura Porsche Macan “S”, una Mercedes GLA 220, una Mercedes B-200 CDI, una Smart City-Coupè. I rapporti bancari intestati e riconducibili a Gaetano Nobile ammontano a 65 mila euro. 

L’indagine patrimoniale di oggi ha evidenziato una sproporzione tra quanto dichiarato e quanto posseduto e la irregolarità del patrimonio accumulato frutto di investimenti illeciti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento