Servizio anticrimine nelle zone a rischio: cinque arresti dei Carabinieri

Nell’ambito dei servizi anticrimine disposti dal comando provinciale carabinieri di Catania per l’estate 2015, nella giornata di ieri i militari hanno pattugliato alcune zone a rischio del capoluogo etneo

Nell’ambito dei servizi anticrimine disposti dal comando provinciale carabinieri di Catania per l’estate 2015, nella giornata di ieri i militari hanno pattugliato alcune zone a rischio del capoluogo etneo.

E' stato così arrestato, in flagranza, il 26enne E.D. di Catania, per spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Le pattuglie in moto hanno beccato il pusher in Viale Castagnola a Librino mentre spacciava droga ai “clienti” di turno. Perquisito sul posto è stato trovato in possesso di una 50ina di dosi tra “hashish” e “marijuana” (200 grammi circa) e la somma in contanti di circa 200 euro, incassati dalla vendita della droga. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre l’arrestato è stato relegato ai domiciliari in attesa della direttissima.

Arrestato, in flagranza, il 27enne S.B., di Catania, per tentato furto aggravato e guida senza patente. Il giovane è stato sorpreso in viale Bummacaro all’interno dell’ex poliambulatorio dell’A.S.P., di proprietà del comune, mentre rubava dei profilati in metallo parzialmente caricati su di una vecchia Fiat Punto in uso al malvivente e condotta senza la patente di guida. L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato ai domiciliari.

Arrestato il 53enne M.G., di Catania, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo, abitante a Librino, nel 2014 era stato arrestato a Catania per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Condannato ad anni 1 e mesi 9 di reclusione sconterà la pena ai domiciliari.

Arrestato il 35enne G.A., di Catania, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo, abitante a Librino, è stato condannato a mesi 1 di reclusione per invasione di edifici e deturpamento di cose altrui. L’arrestato sconterà la pena ai domiciliari.

Arrestato il 38enne F.S., di Catania, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo, abitante a San Cristoforo, nel 2014 era stato arrestato per una rapina commessa a Motta Sant’Anastasia. Condannato ad anni 3 e mesi 4 di reclusione sconterà la pena nel carcere di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento