Finisce sotto sequestro un'area di un ettaro di proprietà della Sidra

L'area è stata sequestrata dal Corpo forestale della Regione siciliana per "abbandono incontrollato di rifiuti speciali pericolosi, nel caso specifico amianto", che costituirebbe la copertura di tre vasche interrate larghe cinquanta metri e profonde sette per la raccolta e la riserva di acqua

Finisce sotto sequestro un'area di un ettaro di proprietà della Sidra, una delle aziende partecipate del Comune di Catania che si occupa della gestione dell'acqua.

L'area è stata sequestrata dal Corpo forestale della Regione siciliana per "abbandono incontrollato di rifiuti speciali pericolosi, nel caso specifico amianto", che costituirebbe la copertura di tre vasche interrate larghe cinquanta metri e profonde sette per la raccolta e la riserva di acqua.

Il sequestro è stato disposto dalla Procura etnea. Nel fascicolo, al momento, non c'è alcun iscritto, ma è in via di identificazione la figura di responsabile della societa' Sidra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento