Emergenza Coronavirus, i sindacati incontrano la dirigenza dell'Asp

La Uil e la Uil Fpl esprimono il loro personale augurio a Gaetano Sirna, che da oggi è alla guida dell’azienda ospedaliera-universitaria Policlinico San Marco di Catania

Incontro proficuo questa mattina all’Asp di Catania tra la dirigenza dell’azienda sanitaria, il commissario per l’emergenza Covid Pino Liberti e i rappresentati sindacali. “Ringraziando l’Asp per l’eccellente lavoro che quotidianamente svolge, ciò che abbiamo evidenziato - dice il segretario generale provinciale della Uil Fpl Stefano Passarrello - è che adesso serve più che mai un lavoro di squadra. In questi giorni abbiamo assistito a tante prese di posizione, ad attacchi e scontri per quanto riguarda la scelta di trasformare il nosocomio di Acireale in un covid hospital: per quanto questa scelta possa scontentare, dobbiamo capire che è necessaria per individuare un luogo che possa accogliere i tanti cittadini che contraggano il virus. Ecco perché serve coesione e serve soprattuto guardare tutti verso lo stesso obiettivo che in questo momento riguarda la salute pubblica. Individuando tra l’altro un covid hospital, ci auguriamo che tutti gli altri servizi ambulatoriali forniti dagli altri ospedali possano continuare perchè purtroppo non esiste solo il Coronavirus e la gente ha bisogno di assistenza medica. E soprattutto - aggiunge la Uil Fpl insieme alla Uil - dobbiamo tutelare tutto il comparto lavorativo. Per noi medici e infermieri continuano a essere degli eroi che mettono a repentaglio la loro vita pur di aiutare il prossimo. Non dimentichiamoci di quello che fanno perchè se numeri positivi si registrano in termini di guarigione è grazie al loro costante impegno”.

La Uil e la Uil Fpl  esprimono il loro personale augurio a Gaetano Sirna, che da oggi è alla guida dell’azienda ospedaliera-universitaria Policlinico San Marco di Catania. “Siamo certi - dicono Enza Meli e Stefano Passarello - che il dottor Sirna farà un ottimo lavoro poiché già conosce la realtà sanitaria siciliana e catanese. A lui, rivolgendo il nostro personale in bocca a lupo, ribadiamo la nostra piena disponibilità a collaborare, ora più che mai con l’emergenza pandemica in atto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento