Spara al cognato perché voleva separarsi dalla sorella: arrestato

A San Giorgio, Salvatore Burrello, lo scorso 5 settembre ha sparato al cognato 3 colpi di pistola ferendolo ad una gamba

Non voleva accettare che il cognato lasciasse la sorella, così Salvatore Burriello, 36 anni, lo scorso 5 settembre 2016 nel quartiere di San Giorgio ha sparato al cognato. Lo ha raggiunto alla gamba destra con un colpo di pistola, ma ne ha esplosi tre in totale, gli altri due, infatti,  hanno raggiunto il parabrezza della Fiat Panda sulla quale viaggiava la vittima. L'uomo, già con precedenti penali, è stato arrestato per tentato omicidio aggravato, detenzione e porto illegale di arma comune da sparo.

Il provvedimento è frutto di un'accurata attività di indagine avviata dalla squadra mobile di Catania a seguito del ferimento di T. C. U., 45 anni,pregiudicato. Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento