rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

San Giovanni Galermo sommersa dai rifiuti, Catalano: "Serve pulizia straordinaria"

Famiglie arrabbiate per intere strade trasformate in enormi cassonetti, grazie al 'contributo' dei pendolari, provenienti dai paesi dell’hinterland etneo

San Giovanni Galermo è ancora una volta alle prese con i problemi di sempre: strade e spazzatura. Il consigliere comunale Giuseppe Catalano lancia l’ennesimo allarme per la mancanza di pulizia soprattutto nella zona di Largo Abbeveratoio, via Villa Flaminia, via Vigne Nuove e nel rione Balatelle. "Una situazione che riguarda migliaia di sangiovannesi. Famiglie arrabbiate per intere strade trasformate in enormi cassonetti - spiega - grazie al 'contributo' dei pendolari, provenienti dai paesi dell’hinterland etneo, che appena mettono piede nel quartiere abbandonano il proprio sacchetto di plastica oppure vecchi mobili. A questo bisogna aggiungere i camion, pieni di materiale edilizio, che scaricano in pochi secondi lontano da sguardi indiscreti. In questi ultimi anni ho fatto tante segnalazioni ed ora l’amministrazione deve avviare, con estrema urgenza, a San Giovanni Galermo un piano straordinario di pulizia".

"Uomini e mezzi che vanno impiegati per l’eliminazione delle montagne di spazzatura che si fanno sempre più grandi con il passare del tempo. L’ultimo caso riguarda via Villa Flaminia e via Vigne Nuove. Qui - continua Catalano - si ammassano enormi quantità di copertoni, mobili, eternit e materiale edilizio. Ho chiesto più volte l’intervento delle forze dell’ordine, per avere finalmente pattugliamenti costanti nella zona nord-ovest di San Giovanni Galermo. Via Villa Flaminia, come pure via Macello, fa parte del territorio di confine tra Catania ed i paesi dell’hinterland etneo ed è costantemente presa di mira dai delinquenti che qui scaricano di tutto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni Galermo sommersa dai rifiuti, Catalano: "Serve pulizia straordinaria"

CataniaToday è in caricamento