Cronaca

Spiagge libere, l'appalto "scivola" al Caffè Napoleon: protestano i Fraggetta

Per quest'anno sarà il caffè Napoleon ad occuparsi degli stabilimenti comunali della Playa ed il provvedimento di revoca è stato firmato solo a luglio inoltrato, con i conseguenti ritardi del caso

Dopo la nota diffusa ieri dal comune di Catania circa presunte irregolarità nella gestione delle spiagge libere e del solarium di Ognina negli anni passati, la ditta Fraggetta ha voluto dire la sua sul provvedimento di revoca dell'appalto, fresco di notifica. Per quest'anno, infatti, sarà il caffè Napoleon ad occuparsi degli stabilimenti comunali della Playa (i solarium hanno un appalto separato) ed il provvedimento è stato firmato solo a luglio inoltrato, con i conseguenti ritardi del caso.

"Per quanto riguarda la multa relativa agli scontrini fiscali non emessi presso il nostro parcheggio - spiega a CataniaToday Fabio Fraggetta - abbiamo presentato e vinto un ricorso a Palermo, contestando il verbale che non era intestato a noi, ma a dei posteggiatori abusivi e la contravvenzione è stata annullata. Eravano in regola anche per quanto riguarda il noleggio di ombrelloni, possedendo la 's.c.i.a.' ed il relativo bollettino di pagamento alla capitaneria di porto. L'incomprensione con il comune è nata da una mancata comunicazione".

"Vorremmo chiarire anche - continua Fraggetta- che la presenza del circo presso il parcheggio del palaghiaccio non è stata autorizzata da noi, se non tramite un benestare orale cui avrebbe dovuto fare seguito l'ok da parte del Comune. Il giorno successivo alla comunicazione, abbiamo però trovato il tendone con gli animali, avvisando l'amministrazione comunale. Infine, la mancata firma del contratto è un fatto che chiaremo con la magistratura competente. Per quanto riguarda la revoca della concessione per la stagione 2016, abbiamo già presentato ricorso e ci appeleremo anche all'Anac".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge libere, l'appalto "scivola" al Caffè Napoleon: protestano i Fraggetta

CataniaToday è in caricamento