Teatro Bellini, i sindacati chiedono l'intervento del Governo

Le organizzazioni sindacali hanno diffuso un comunicato unitario

"Per salvare e rilanciare due istituzioni culturali importanti per Catania e non solo, come i Teatri Bellini e Stabile, riteniamo oggi più che mai indispensabile un intervento concreto del Governo nazionale e del Parlamento a cominciare dalla rimodulazione del bando per l'accesso al Fondo unico per lo spettacolo”. Lo affermano dopo il confronto di stamattina con il presidente della commissione Cultura della Camera, Luigi Gallo, i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl Catania Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Enza Meli e Giovanni Musumeci insieme con i rappresentanti delle organizzazioni di categoria Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom e Ugl spettacolo Loretta Nicolosi, Antonio D'Amico, Salvo Orlando, Mauro Cossu, Cosimo Fichera e Massimo Ruta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non vogliamo - aggiungono - si arrivi a spegnere la luce sui due teatri anche per colpa della riduzione dei fondi nazionali che potrebbe arrivare con l'attuale sistema di attribuzione del Fus, penalizzante per chi è già abbondantemente penalizzato come Bellini e lo Stabile. I due Teatri sono in crisi per colpe non proprie, in una terra dove sono già forti gli elementi di svantaggio, e potrebbero vedersi ridotti i trasferimenti a vantaggio di altre realtà italiane che, pur avendo meno prestigio, godono di una condizione economica e territoriale più favorevole. Occorre che anche da Roma arrivi una soluzione per la stabilizzazione dei precari storici - concludono - e si trovi un percorso concreto per garantire finalmente in terra di Bellini un festival belliniano di pari livello con i più grandi eventi nazionali dedicati a Verdi, Puccini, Rossini e Donizetti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento